martedì 19 maggio 2009

Guerriero davanti allo specchio


Quanti sacrifici si fanno per il quieto vivere?
Quanti compromessi si attuano nelle situazioni di circostanza?
Quanto tempo sprecato ogni giorno per questa menzogna vestita da Diplomazia..

5 commenti:

Il Biondo ha detto...

troppi amico mio..troppi decisamente!
e allora ti rispondo di nuovo che forse dovremmo cercare di conquistarci la libertà di esprimerci per quello che siamo anche se questo dovesse portarci a non essere accettati. Altrimenti che cosa discutiamo a fare dei nostri ideali?! Meglio un acqua limpida che permetta di vedere un fondale che può far paura, piuttosto che un'acqua torba che cerca di rassicurarci che in fondo non c'è niente di pericoloso.
Buon Viaggio

rik ha detto...

ho conosciuto un simpatico maestro di un'arte marziale indonesiana...Giovanni Candela, che ne dite se lo coinvolgo qui con noi?...saluti e augurio di vera libertà e autonomia rispetto a quel che pensano i più, alla vana ricerca di consenso che non è il nostro fine...ciao da Riccardo a tutti voi

SuppaMan ha detto...

Presentacelo :-) ha un blog?

rik ha detto...

in realtà ci siamo conosciuti tramite facebook, cerco un suo blog e ti dico..ciao da Riccardo

Lyra Davy (pseudonimo) ha detto...

Quello che ha detto il Biondo è assolutamente speciale.